003-0
003-0
003-0
003-0
freccia precedente
freccia accanto

Yuri Palatovsky: "Decidono i giocatori, non iniezioni"

Yuri Alekseevich Palatovsky, dottore di "Gazprom-Ugra", ha iniziato la sua carriera nella pallavolo russa con la stella "Belogorye" a metà degli anni '90, e ha continuato a Kazan Dynamo-TTG, che stava decollando. Prima di allora, c'era Kharkiv Lokomotiv, lavorando nell'atletica e persino nel football americano esotico, Yuri Alekseevich è riuscito a controllarsi. Il dottore è il dipendente più titolato del club Surgut, tre volte campione di Russia, vincitore di cinque coppe nazionali, Vincitore della Champions League, inoltre - il maestro dello sport dell'URSS nella corsa a lunga distanza.

I giocatori di "Gazprom-Ugra" delle ultime quattordici stagioni lo conoscono come un ottimo specialista, operando nella modalità 24/7, e un grande conversatore. Anniversario avanti, 15-esima stagione in squadra, e tutto nella pallavolo russa visse 22 anno, che, come dice il dottore, "non un gatto ha starnutito". Che cosa non è una ragione, per pubblicare i monologhi più interessanti del dottor Palatovsky.


A proposito di studiare al Kharkov Medical Institute


“Le lezioni si tenevano nell'edificio principale in Lenin Avenue, e le malattie infettive sono state studiate nel nuovo microdistretto, devi prendere la metropolitana e due filobus. Classi finali, togliti il ​​cappello, ti cambi le scarpe, togliti l'accappatoio e guida per la città. Corri lì come un cane da guardia, mettere un cappello, cambiato scarpe - e alle classi. Non c'è tempo per mangiare, ma devo ancora allenarmi, dopo le lezioni, ha corso allo stadio Metalist. Sì, anche al mattino 10 chilometri percorsi. Questo è il modo in cui abbiamo rotolato.

E c'è stato tempo per lo studio: ho superato perfettamente tutti gli esami. C'è stato solo un incidente: consegno l'"orecchio, gola, naso", raccontare, raccontare, e l'insegnante ripete - "continuazione". Che sequel? Non capisco. C'è una lumaca nell'orecchio, staffa, qual è il seguito? "Il giorno dopo domani viene". Si è rivelato, voleva solo, per continuare a parlare. ma, Lui parla, ora posso metterne solo quattro, perché è già un trasferimento. Ho avuto un'eclissi, navigato cinque, e con essa una maggiore borsa di studio, 50 rubli".


A proposito di iniziare in medicina dello sport


"Vediamo, è scritto sulla famiglia - io e l'atleta, e dottore. In URSS, i medici sportivi non erano formati, solo a Tartu c'era una succursale, lì gli stessi baltici si sono prodotti un paio di dozzine di specialisti. Quanto tempo ha lavorato, mai incontrati. Tutto proveniva dalla medicina generale, come io. il 1984 anno è entrato in Kharkiv "Locomotive", Ho conosciuto per la prima volta la pallavolo lì.. La squadra nella massima lega dell'URSS ha giocato - CSKA, "Radiotecnico", "Automobilista", Regione di Mosca "Dinamo", e noi siamo da qualche parte proprio dietro di loro. In qualche modo ha preso il settimo posto, era considerato un fallimento, sostituito l'allenatore, bene, e tutto il resto allo stesso tempo.

Sono stato invitato all'Olympic Center for Athletics: le ragazze hanno portato l'oro e il bronzo dalle Olimpiadi, e Babkevich ha disegnato il quinto asso di Torch 18 Gli olimpionici si sono allenati. Ha anche lavorato con gli atleti della Dynamo: ci sono vincitori dei campionati del mondo. Parallelamente, c'erano i nuotatori, lottatori, Ho anche conosciuto il football americano allora alla moda ".


A proposito di Belgorod


"A 1996 anno Ivan Andrienko, ha lavorato come allenatore a Belgorod, trascinato a Shipulin. Ci ha lavorato per tre anni. Dico sempre: a Belgorod un anno conta tre. È stato molto difficile, ma anche molto interessante. grande squadra! Hamutckih, Tyetyukhin, Ittero, Yakovlev ... Hanno vinto il campionato per due anni consecutivi, in nazionale insieme a Shipulin c'era, per la Coppa del Mondo in Giappone 1998 anno è andato. Abbiamo perso il campionato, e poi il campionato di Russia non ha vinto. I Khamuttsky furono inviati in Turchia, e hanno scritto di me su Sport-Express, che "non ha ripristinato Tetyukhin", questa era la versione. Belgorod aveva un sistema: vieni licenziato - vieni, vai avanti e continua a lavorare. Ma non volevo. dico che è interessante, ma è molto difficile".


A proposito di Shipulin


"Era molto bravo a pattinare.. "Emelianich (Yuri Naumovich Vengerovsky, – ca.. ordine.), trovami i pattini!». L'ho raggiunto solo per motivi di fisica. Dove ha imparato a cavalcare a Belgorod? E così è in ogni cosa - se ci vuole qualcosa, tutto quello che devi sapere e capire. Non ? un segreto, che ha iniziato come autista di autobus, su cui sono stati presi i giocatori di pallavolo. Poi è diventato l'amministratore della squadra. Stabilito contatto con il governatore, imparato a conoscere la pallavolo, ha creato il miglior club d'Europa, è salito alla carica di capo allenatore della nazionale russa. Quante storie come questa conosci?? Personalità unica".


A proposito degli Hamutski


“Eravamo amici di Vadik, erano sulla stessa lunghezza d'onda, due gufi. A Belgorod alla base I, Andrievsky e Vadik vivevano in una sala massaggi. Come la notte: vai al bagno, ha lavorato tutto il giorno. Secondo il bagno di carico, lo stesso allenamento. Poi ci dirigiamo verso la cucina, panini, essere. Era difficile per lui alzarsi la mattina, ma beve una tazza di caffè, pronto per l'uso. Viveva di esportazioni, Se n'è andato prima del previsto"..


A proposito di Tetyukhin


"Quando ero a Kazan, chiese a Ball di Tetyukhin (Parlo male l'inglese, Lloy è anche peggio in russo, ma si capivano bene). disse l'americano: "Non ho bisogno di Tetyukhin, ho qualcuno con cui giocare. Ma quando non c'è gioco, quando nessuno segna, poi mi aiuterà". Tyetyukhin 6-8 punti totali per partita, ma cosa! Il più importante. Non quel tipo di talento, come Poltava, non così gran lavoratore, come Michajlov, ma un combattente, pochi. Personaggio berretto, mai acido. Inoltre una buona genetica., a questo proposito mi ricorda Sergei Bubka. Queste persone sono nate raramente"..


A proposito di Kazan


“Dopo Belgorod, ho lavorato per tre anni a Kharkov, ma si è tirato indietro, nella pallavolo russa. Chiamato Yakovlev, Quello: "Berremo birra con Birzhev, chiamalo, lì Sidelnikov raccoglie Kazan". Ho composto Exchange, poi Sidelnikov mi ha richiamato, "venire". Kazan si è qualificato solo per la Super League, e all'incirca in quel periodo ero con la Lokomotiv in Olanda, ha giocato una partita per la Coppa CEV, giudicò Polkin. È venuto nel nostro camerino, essere, e dice - ora Kazan crescerà potentemente, le sue lobby Zhukov. Ну у меня паззл и сложился.

Sono arrivato a Sidelnikov alla Dynamo-TTG appena dentro 2003 anno, prima stagione in Superleague, divenne subito terzo. Fomin venne l'anno successivo, ha preso la Coppa e ancora il terzo posto. Poi Juantorena (ha giocato per l'Ufa "Ural" – ca.. ordine.) ci ha fatto scendere al sesto posto, poi, verit?, tutta la nostra diagonale è rotta. Poi è arrivato Ball, Stanley, Tyetyukhin, Hamutckih, Kosarev - c'è già un campionato, e Champions League.

È stato un piacere lavorare a Kazan. Mai tradito. qui, per esempio, chiamata: “I soldi sono arrivati ​​per la Champions, venire, ottenere ". Potrebbe tranquillamente firmare per il dottore, La squadra non è riuscita ad arrivare ai playoff e l'imminente partita con lo "Zenith" di San Pietroburgo sarà una buona prova prima degli ultimi due turni dei play-out. Davletshin (Evgeny Zakirovich Davletshin, capo della Direzione Affari Interni di Kazan e in quegli anni vicepresidente di Dynamo-TTG, – ca.. ordine.) era molto decente. In qualche modo non c'erano soldi: "ragazzi, non ci saranno soldi per altri due mesi, giocare a, prego, Prometto di dare tutto. Esattamente due mesi dopo arrivarono i soldi, e sapevamo, cosa faranno, una volta disse Davletshin. A questo proposito, è stato bello.

Bene, io, atto peccaminoso, ha quasi lasciato la squadra senza raccoglitore (ride, – ca.. ed.). In qualche modo le informazioni sono trapelate alla stampa, che i legionari della Dynamo-TTG si rifiutano categoricamente di giocare a calcio in allenamento - dicono, il dottore batte così, cosa può rimanere senza testa. E Ball rimase al cancello, l'ho preso da me. Giochiamo qualche volta, Stanley si avvicinò furtivamente dietro di me e mi sollevò in aria, sto annaspando, non riesco a capire niente. Finché non colpisci la palla.

Ho lasciato Kazan con Sidelnikov. Non che sia stata una decisione consapevole, ha detto solo Sidelnikov, che l'intera squadra se ne va. Perché è "andato", ancora non lo so. Me lo dice Yegorchev: andare, Chiedi. Chiamò Fomin, Alekno, quando è venuto, era interessato. Ho avuto la possibilità di rimanere, ma qui, finchè mi ricordo, Shulepov ha chiamato, raccontato di Surgut. Abbiamo subito concordato e sono andato immediatamente al campo di addestramento di Gazprom-Ugra nella regione di Mosca, poi a Tuapse con la squadra, poi a Surgut - e "bloccato" qui".


Come a Fomin non era permesso entrare nella vasca


“Dima è un atleta straordinariamente dotato, modello diagonale ideale. Lui stesso di Sebastopoli, mi ricordo, come ha portato i palloni a Kiev in una rete strappata nel 1984 o nel 1986, alto, magro... Quando venne a Kazan, mi chiede: "Ti ricordi, Come mi hai buttato fuori dalla vasca??». E non mi ricordo. Si scopre, Fomin prestò servizio a Kharkov in qualche scuola e venne da noi, alla Lokomotiv, fare un bagno di vapore. E l'ho visto e l'ho cacciato fuori. Bene ciao, dico, chi eri allora? Ero Fomin. no, eri un soldato semplice nell'esercito sovietico, come potrei lasciarti fuori dalla strada?»


A proposito di Surgut, vittoria su Belogorye e errore di calcolo di Sammelvuo


"Sono un uomo del sud, ma in qualche modo situato a nord. 14 anni qui, sentirsi a casa. Molto lavoro, e ci sono molte difficoltà, ma, di nuovo, interessante. Se a Belgorod per tre anni, poi a Surgut - un anno e mezzo, solo esperienza del nord (ride, – ca.. ed.). La squadra era quarta due volte, giocato la finale della CEV Cup - con le nostre risorse questo è un grande traguardo.

Eurocoppa, naturalmente, avrebbe dovuto prendere, ma la storia con il meldonium si è messa in mezzo. Lo sanno già tutti, cos'è un farmaco cardiaco, sviluppato in 1986 anno nei paesi baltici, restauratore del muscolo cardiaco. Non una panacea, non doping, ma sono stati presi tutti. Hanno messo in scena una clownerie ... Soprattutto contro gli atleti russi. In primo luogo, il farmaco è stato utilizzato solo nello spazio post-sovietico, in secondo luogo, viene catturato nelle analisi per molto tempo. Musersky fu trovato un anno dopo. Tutto questo è una storia personalizzata..

È stato bello, quando hanno mandato Belgorod ai play-out. Siamo venuti alla prima partita per visitare: ci hanno ucciso in un cancello senza opzioni. Arrivato per il gioco di ritorno a noi senza Shipulin, ha smesso di andare a nord per un po', il club Yak-40 è volato a Surgut con il rifornimento, non gli piaceva. Sono venuti, non prestare attenzione a noi affatto, già pensando alle medaglie. Bene, li abbiamo pressati, lì Htei suonò il primo violino e fallì.

Partita decisiva a Belgorod, lui dice 2:0, poi 2:2 e pareggio nel quinto set. Lekha Rodichev è uscito e ha iniziato a servire - un asso e due assegnati, passare Tetyukhin e Theo (Theodor Todorov - ca.. ordine.) due o tre volte è stato inguainato su queste palle assegnate. A Belgorod, prima della partita, hanno poi cambiato gruppo, invitato un belga, e ha cercato di stabilire relazioni in un paio di allenamenti. Tetyukhin può giocare dal foglio, ma il belga non poteva, c'erano altre domande per lui.

Poi non hanno ancora permesso a Kuzbass di entrare nelle Final Six, anche loro, Lo considero, in molti modi coaching errore di calcolo Sammelvuo. La mentalità europea non ci si addice molto, doveva trasmettere ai giocatori, cosa dire della stagione regolare vale la pena dimenticare. La stessa storia: abbiamo perso la prima partita a Kemerovo e abbiamo girato sulla linea di ritorno. Sammelvyuo non ha tratto conclusioni dopo la sconfitta di Surgut, creduto, che a casa ci batteranno sicuramente. credo che, Tokyo ha impedito un simile atteggiamento in finale, poiché i brasiliani sono stati sconfitti in semifinale, prendiamo un po' di francese. Так больших побед не добиться».


circa il più difficile


“È stato difficile sopravvivere al covid, la situazione è imprevedibile. In piedi tutto il giorno, Giocatori, mogli, bambini... Quasi tutti erano malati, Ho anche abbandonato per due settimane., perso il viaggio a Belgorod. Ma niente, affrontato. Quando molte squadre sono entrate in quarantena e ridisegnato il calendario, abbiamo giocato, anche se con buchi nella composizione".


Sui giocatori di allora e di oggi


"Non ci siamo mai seduti fermi prima., scomparso tutto il tempo. Giocatori di pallavolo un po' - dalla base, pesca, fare una passeggiata, fumare, carte giocate, e biliardo, ma leggi libri, sviluppato. Tyetyukhin, Hamutckih, Kosarev è stato letto sull'aereo, parole crociate. Sto camminando ora, controllo, aspettando - forse, qualcuno lascerà la stanza? no, seduto sui loro computer. I gadget sono più esperti di noi, ma intellettualmente... manca già qualcosa.

Il tempo è così, Capisco. Sono già vecchio, ma cerco di trasmettere loro qualcosa. Ma non leggono un accidente! comprendere, cosa stai facendo con loro, sapere, che non dormo e puoi sempre contattarmi, ma in sfumatura, nel dettaglio sono già diversi. In precedenza, i giocatori stessi trascinavano i dolci negli spogliatoi, e chiedono: "Medico, avere qualcosa di dolce?». Comprendi la differenza? Non mi dispiace caramelle, non si tratta di loro, e riguardo a.

D'altronde, in URSS negli sport per bambini tutto era tranquillo, gli allenatori erano intelligenti. Tutti erano, ma in fondo nessuno aveva fretta di fare dei bambini grandi campioni. Ora gli allenatori per bambini vogliono andare più veloci, fece un cenno al ragazzo - vai avanti, alle barricate. Possono anche essere compresi., bisogno di dare un risultato, se vuoi guadagnare qualcosa. E questi bambini si accovacciano tutto il tempo con il telefono, non correre per strada. Il sistema nervoso non riesce a tenere il passo con la crescita, sistema muscolo-scheletrico non pronto, e stanno già cercando di spremerlo. stanno crollando, E se no, quindi immediatamente vengono fuori un sacco di problemi, vieni con un mucchio di malattie, perché il corpo non è adattato allo stress. Sì, e la genetica è più debole ora, altro cibo".


Cosa può fare un medico in una squadra e cosa un medico non può


“Nello sport, tutto viene dagli atleti. Il medico può e deve monitorare la salute, trattare, impegnarsi nella prevenzione degli infortuni, fornire, per così dire, stabilità funzionale. Spesso agiamo come psicoterapeuti, parlando, rallegrarsi, tieniti in sintonia. Ma non è il dottore che entra nel parco giochi, le iniezioni non risolvono qui. Quando ci sono i giocatori, capace di qualcosa, quindi lo staff tecnico non lavora inattivo, e il dottore al suo posto".


Da inedito


Yuri Alekseevich Palatovsky, soprannome sotterraneo Sklif. Ha servito l'esercito nel distretto militare del Trans-Baikal. Ho viaggiato più dell'equatore nella mia vita, distanza più lunga - 47 km. Il vincitore del campionato delle università mediche dell'URSS. Subì un intervento al cuore. Considera, che un colloquio per un atleta è di cattivo auspicio, vola via immediatamente. Rafael Khabibullin su Palatovsky: "Questo è uno dei beni più preziosi del club".

Ultime novit?
Spartakiad in partenza bassa
notizie

Spartakiad in partenza bassa

YUKIOR in Adler
Lega della Giovent?

YUKIOR in Adler

Maxim Kirillov: "Poteva essere migliore"
Lega della Giovent? notizie del club

Maxim Kirillov: "Poteva essere migliore"

La stagione ufficiale inizierà più tardi
notizie del club

La stagione ufficiale inizierà più tardi

La pratica è iniziata
notizie notizie del club

La pratica è iniziata

Buon compleanno, Capitano!
notizie del club

Buon compleanno, Capitano!

"Gazprom-Ugra" è uscito dalle vacanze
notizie del club

"Gazprom-Ugra" è uscito dalle vacanze

Denys Harkushenko: “Non sono riuscito ad andare alle Olimpiadi da giocatore. lattina, diventare un allenatore?»
notizie del club

Denys Harkushenko: “Non sono riuscito ad andare alle Olimpiadi da giocatore. lattina, diventare un allenatore?»

Aleksandr Gorbatkov: "Vado alla meta e raggiungo il mio obiettivo"
notizie del club

Aleksandr Gorbatkov: "Vado alla meta e raggiungo il mio obiettivo"

SERGEY OVECHKIN E' MORTO
notizie del club

SERGEY OVECHKIN E' MORTO

Артем Хабибуллин: "Quando vinci, avanzi molto più velocemente"
notizie del club

Артем Хабибуллин: "Quando vinci, avanzi molto più velocemente"

Yuri Palatovsky: "Decidono i giocatori, non iniezioni"
notizie del club

Yuri Palatovsky: "Decidono i giocatori, non iniezioni"

Goran Stamenkovic: "La Russia è l'apice"
notizie

Goran Stamenkovic: "La Russia è l'apice"

"Gazprom-Yugra" di tutti i tempi
notizie del club

"Gazprom-Yugra" di tutti i tempi

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: Libero
notizie del club

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: Libero

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: bloccanti centrali
notizie del club

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: bloccanti centrali

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: finalisti
notizie del club

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: finalisti

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: diagonale
notizie del club

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: diagonale

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: raccoglitori
notizie del club

Collezionare "Gazprom-Ugra" di tutti i tempi: raccoglitori

Gazprom-Ugra è sempre in ottima forma
notizie del club

Gazprom-Ugra è sempre in ottima forma