003-0
003-0
003-0
003-0
freccia precedente
freccia accanto

Goran Stamenkovic: "La Russia è l'apice"

È chiamato il fan più cool di Kuzbass, Siberia e persino tutta la Russia. essi, che non conosce personalmente Goran Stamenkovic, probabilmente visto ripetutamente sugli spalti dell'"Arena" di Kemerovo questa brillante personalità in elmo)). Questo è quello che è, Serbo siberiano e fervente appassionato di pallavolo e sport in genere, allegro e aperto Goran. A Surgut, è stato "portato" al campionato del mondo di biliardo russo, di cui Stamenkovich è diventato un fan già in Russia, 15 anni fa. Ma lascia che parli da solo.:

"Ho giocato a biliardo americano per tutta la vita. E a Kemerovo ho un amico, abbiamo giocato a pallavolo insieme e una volta ha detto: “Qui mi hai battuto a pallavolo, andiamo a, Ti batterò nel biliardo russo". Per la prima volta ho sentito parlare di biliardo russo, chiese: "Che c'è??». E siamo dopo l'allenamento di pallavolo, 18 persone, andiamo nella sala biliardo, e li ho battuti tutti in piscina. E in russo ho perso dieci partite di fila, non è riuscito a segnare una palla dritta. Mi ha preso, e da allora sono stato un fan del biliardo russo".

E come l'hanno portato i serbi in Siberia??

"Stavo costruendo, il direttore dello stabilimento mi ha inseguito per tre anni - "andiamo a Kemerovo!». Non volevo andare - gli orsi polari si stanno congelando lì, meno 45 gradi, tu rappresenti?! Lo sai, come mi ha attirato? andrai, Lui parla, non a nord, e sud. A sud di Kuzbass - a Novokuznetsk (ride - ndr.). Così sono andato nel 1996, prima a Novokuznetsk, poi a Kemerovo".

Dicono, che Goran è una persona multisportiva...

"Io amo veramente, oltre alla pallavolo, giocare a pallacanestro, calcio, palla a mano. Anche la pesca è uno sport. Sono un cinque volte campione di bowling di Kemerovo. Gioco a ping pong da dilettante, a 15 anni di tennis serio, ma l'amore per la pallavolo ha vinto. Bene, biliardo, naturalmente. Gioco molto intelligente.

La Serbia è un piccolo paese, dove ci sono tanti talenti sportivi?

"Te lo dirò, dove. Ho una casa in Serbia nel villaggio, dietro il recinto cresce un enorme salice, più lontano fiume, e tra il fiume e il salice - un campo da pallavolo, proprio sull'erba. Come giocano? Ho visitato l'ultima volta tre anni fa, offerto di andare a giocare - nessuno vuole. Poi ho offerto una cassa di birra da ogni squadra - sono andati tutti! Devi solo stringere qualcosa., e non ti fermerai. Sette squadre si sono riunite, torneo svolto, camminato per due giorni! Questo è figo. gravemente, allora siamo una nazione di talento, quindi spesso nascono i talenti”.

Quali atleti serbi sono i migliori per te? I primi tre?

"Terzo posto - Dragan Jaich, calciatore della Stella Rossa, Leggenda del calcio jugoslavo, uno dei migliori della storia. Al secondo posto ne ho due: Nikola Grbic e Ivan Milkovich. Questi sono due grandi giocatori., che da otto anni mantengono la nostra pallavolo a livello mondiale. Il numero uno è Novak Djokovic, questo è mio fratello, grande, bello, Che Dio lo benedica. So, che tornerà".

E dal moderno?

“Ci sono ancora poche giovani stelle serbe nella pallavolo. Mi è piaciuta molto Alexa Brdjovic, che peccato, che ha problemi di salute. È un talento, c'era una grande opportunità, geni - suo padre era il miglior palleggiatore in Jugoslavia ai suoi tempi. Alex ha giocato molto bene a Surgut”.

Cosa puoi dire della pallavolo russa?

“E' ai vertici della pallavolo mondiale. Campionato italiano, russo, Polonia - tre migliori campionati, allo stesso livello, non li condivido. Ovunque ha le sue sfumature - da qualche parte più veloce, da qualche parte più forte. Ma la Russia è l'apice".

Cos'è per te Kuzbass?

"Sono un quarto di secolo a Kemerovo, tutto davanti ai miei occhi. Ha giocato da solo - ai campionati cittadini, le zone, sega, come la squadra è cresciuta dal basso fino al titolo di campione nazionale. Vivo tutto con loro., Passo attraverso me stesso. Non mi condivido con Kuzbass, questa è la mia squadra preferita in assoluto".

Cosa puoi dire di Surgut??

“Quando mi hanno portato dall'aeroporto in autobus alla Premier Arena, ho detto all'autista: questa è la mia arena preferita. Dopo il Kemerovo, naturalmente. Questo onestamente. Sono stato qui per la prima volta 11 anni fa, grandi giocatori hanno giocato qui, c'è un'atmosfera molto buona qui, I giocatori di pallavolo sono nati qui. E l'ospitalità a Surgut è sempre ai massimi livelli., molte grazie! E la città stessa è diventata molto più bella, più comodo".

Infine, disse Goran, che un giorno il campionato del mondo di biliardo russo si terrà in Serbia - e sicuramente ci incontreremo lì! Abbiamo promesso di esserlo, ma perché aspettare così tanto? Ci vediamo molto prima, sugli spalti di pallavolo!