003-0

La Russia di nuovo in semifinale con il Brasile

Nei quarti di finale con il Canada tutto era previsto: e tenace gioco dell'avversario, chi non ha niente da perdere, e la nostra eccellenza di classe, che doveva essere confermato. Rendere l'atteso una realtà non è affatto facile, soprattutto nel contesto dei playoff delle Olimpiadi, dove esattamente la barriera dei quarti separa un risultato soddisfacente da un fallimento per la nostra squadra.

Non ha fallito, e non potevano - con un tale stato d'animo, con tale Igor Kobzar. Anche se c'è un "esperto" da qualche parte, che, con un compasso, misura la traiettoria delle trasmissioni e calcola le proporzioni del carico delle zone, non c'è bisogno di essere un esperto, capire: Igor è il motore della nazionale attuale. motore cattivo, trazione, lavoro, con una buona riserva di carica, che può portarti ovunque.

Certo, pallavolo - gioco di squadra, e solo Kobzar non succede qui, solo Volkova o solo Mikhailova. Abbiamo lavorato come un ensemble e meritatamente giocato abbastanza per le semifinali con il Brasile. Di nuovo con il Brasile, come quattro anni fa a Rio. Meglio come Londra, ma... abbiamo buone possibilità di ricambiare il favore per Rio.

I brasiliani non sono decisamente più forti, di quattro anni fa, e non sono a casa con i loro fan. che, hanno preso Leal, ma tutti i capi non sono più giovani, che anche visivamente ha rallentato un po' il gioco di velocità aziendale. Li abbiamo battuti due volte quest'estate. La seconda volta è qui, a Tokyo, con pieno scarico e motivazione.

Il nostro team non si è solo seriamente rinnovato in quattro anni, ma è anche riuscito a invecchiare. Combinazione di giovinezza ed esperienza - ottimale. Motivazione oltraggiosa. Resta da entrare nel sito il 5 agosto e rendere reale il probabile. Teniamo le dita.


foto: cinguettio